È finalmente tornata ad essere celebrata in presenza la tradizionale cerimonia di premiazione dei figli dei collaboratori del Gruppo Unicomm che si sono distinti per il merito scolastico e universitario. Sono state ben 80 le borse di studio assegnate alle ragazze e ai ragazzi.

 

“Abbiamo voluto attendere che si potesse tornare a vivere questo momento di festa in presenza – esordisce il Presidente del Gruppo Marcello Cestaro – Veniamo da due anni caratterizzati dalla didattica a distanza: un tempo difficile per gli studenti, che hanno dovuto sopportare difficoltà e ostacoli che prima della pandemia sarebbero stati inimmaginabili. Ma volevamo che questa cerimonia si potesse tenere nella nostra sede potendoci guardare negli occhi e dandoci la mano: questa è la ‘casa’ dei collaboratori di Unicomm e siamo felici di aprirla a loro e ai loro figli. Tante persone che lavorano con noi, magari anche da molto tempo, non hanno mai avuto l’occasione di venire qui a Dueville perché lavorano in punti vendita che stanno a centinaia di chilometri: occasioni come questa sono l’occasione per rinsaldare i rapporti e lo spirito di appartenenza alla nostra famiglia. Ed è bello farlo con iniziative come questa: in questo momento investire sullo studio e sulla formazione ha un valore ancora più grande perché sono grazie alle competenze e all’energia dei più giovani potremo costruire un vero rilancio del Paese”.

I premi sono stati consegnati mercoledì 6 aprile, presso la sede centrale dell’azienda a Dueville (Vi), alla presenza dei fratelli Marcello e Mario Cestaro e del direttore commerciale Giancarlo Paola. Nel corso della cerimonia le ragazze e i ragazzi hanno ricevuto non solamente l’assegno, ma anche un attestato come segno della volontà del Gruppo di investire sui giovani e sul merito.

A ricevere la borsa sono stati i figli delle collaboratrici e dei collaboratori di Unicomm che nell’ultimo anno hanno ottenuto risultati scolastici e universitari di alto profilo. Nell’iniziativa sono state coinvolte tutte le società del Gruppo: degli 80 premiati in totale, 55 sono figli di collaboratori di Unicomm srl, 9 di Arca Spa e 16 di Grandi Magazzini Fioroni Spa. Le borse di studio fanno riferimento all’anno scolastico/accademico 2020/2021 e sono destinate ai neodiplomati di scuola secondaria di secondo grado e ai neolaureati triennali, magistrali o a ciclo unico.

“Ormai questa cerimonia è diventata un momento centrale della nostra vita aziendale – prosegue il direttore commerciale Giancarlo Paola – Vuole essere la testimonianza di quanto Unicomm voglia investire sui giovani e sul loro desiderio di impegnarsi: siamo un’impresa con una lunga storia ma che non ha mai smesso di innovare e di mettere al centro il valore delle persone. Abbiamo oltre 7.500 collaboratori e viviamo ogni giorno l’importanza del capitale umano. E’ questo che fa la differenza e che fa la fortuna della nostra realtà: il fatto di aver saputo mantenere una dimensione familiare e di attenzione ai veri valori, anche se nel tempo siamo cresciuti in maniera importante”.

Guarda il video